“Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.“

EUBIOTA 12
Ripristina l'equilibrio della flora intestinale !
EUBIOTA
Plus di integrazione e stimolazione di difese immunitarie !

Acquista il prodotto online !

Il nostro intestino è colonizzato da moltissimi microorganismi che nel loro insieme costituiscono la flora batterica. Questi microrganismi (simbionti) svolgono varie funzioni utili all'uomo: I batteri presenti nel nostro intestino fermentano il materiale indigerito, generalmente costituito da polisaccaridi di origine vegetale e, per questa via, producono molecole (acidi grassi a catena corta) che costituiscono una fonte di energia per le cellule epiteliali dell’intestino. Uno di questi acidi (acido butirrico), inoltre, sembra esplicare funzione protettiva contro il tumore al colon; I batteri aderiscono alle pareti dell’intestino e producono anche sostanze che impediscono a batteri patogeni di fare lo stesso. Inoltre, modulano la risposta infiammatoria da parte di alcuni componenti del sistema immunitario intestinale; La flora batterica produce alcune vitamine (Vitamina B12 e K, in primis) e alcuni amminoacidi (arginina, glutammina, cisteina); Favorisce inoltre i processi digestivi e interviene nel metabolismo degli acidi biliari e della bilirubina.

Oltre alla flora batterica, nel nostro intestino sono presenti miceti, clostridi e virus, che in condizioni di equilibrio non esercitano alcun effetto patogeno. Ma, se l’equilibrio si spezza (stato di disbiosi), gli organismi patogeni proliferano e colonizzano altre aree corporee: Con il passare del tempo possono comparire patologie intestinali come diverticoli, infiammazione del colon, gastroenterite; Si possono sviluppare allergie, malattie autoimmuni, infezioni da funghi (i.e. candida intestinale); L’assorbimento dei cibi è alterato e si finisce per ingerire vere e proprie sostanze tossiche, nocive a livello di fegato e pancreas con ovvi problemi digestivi e, nel migliore dei casi, l’insorgenza di malessere diffuso e stanchezza strisciante non imputabile ad altre cause. La disbiosi agisce anche sul tempo di transito delle sostanze nell'intestino con conseguenze in termini di gonfiore, crampi improvvisi (meteorismo intestinale) e aumentata stasi del materiale fecale nell'intestino che, a sua volta, provoca l’alterazione di varie sostanze nutritive (ad es. l’alterazione di aminoacidi può portare alla formazione di lisine tossiche).

Spesso dietro una serie di sintomi a prevalente localizzazione gastrointestinale (gonfiore, meteorismo, nausea, disturbi dell’alvo, etc.) si cela un problema di disbiosi. Il malessere intestinale può poi comportare tutta una serie di conseguenze e sintomi aspecifici (anche di non immediata leggibilità quali, ad esempio, disturbi del sonno); La realtà è che il malessere intestinale mina la nostra efficienza quotidiana e le nostre capacità cognitive (pancia secondo cervello) ed influisce (negativamente) sul nostro umore e sul nostro livello di energia psicofisica. Uno stato di sano equilibrio intestinale, un buon metabolismo, una corretta risposta alle aggressioni patogene e la protezione da agenti antiossidanti sono fondamentali per il nostro benessere fisico e sono obiettivi imprescindibili per la nostra salute.

La disbiosi è causata da diversi fattori: Abuso di farmaci e/o terapia antibiotica, Cibi edulcorati o non genuini (coloranti, pesticidi, etc.), Ritmi irregolari e Cambio abitudini (i.e. alterazione frequenza e contenuto pasti), Dieta non appropriata, Stress e/o Vita Sedentaria, Patologie a carico dell’apparato gastro-digerente. Spesso le forme ricorrenti hanno manifestazioni meno severe e possono essere trascurate; tuttavia la disbiosi va curata, qualunque ne siano le cause; Oltre ad interferire, come già rilevato, sul normale benessere psico-fisico quotidiano della persona, possono determinare, a lungo andare, anche conseguenze più gravi. L’altro errore da non commettere è di decidere di dare risposta alla sensazione di malessere gastro-intestinale in «autoprescrizione», facendo ricorso a rimedi molto pubblicizzati (ad esempio l’assunzione di fibre), ma totalmente inappropriati rispetto alle problematiche di disbiosi.

Eubiota 12 è la risposta a stati disbiotici acuti ed occasionali e supporto quotidiano al benessere gastro-intestinale e psicofisico generale.

EUBIOTA 12 aiuta a spezzare questo circolo, a ripristinare il corretto equilibrio gastro-intestinale e a recuperare e migliorare il naturale benessere fisiologico.

Sali
LiveZilla Live Chat Software